banner logo
banner logo
 > Analisi di laboratorio
  1. Quale denominazione attribuire in etichetta al miele?

    Risposta:
    Per attribuire la corretta origine botanica a un miele richiedi la determinazione dell’origine botanica come riportato nella tabella di seguito, l'analisi comprende anche una descrizione delle caratteristiche sensoriali percepite:



    PARAMETRO

    UNITÀ MISURA

    CODICE

    TECNICA DI PROVA/NORMATIVA

    Origine geografica, Origine botanica

    -

    MDP/08

    Microscopio ottico

  2. Per poter vendere il miele in Italia quali analisi devo richiedere?

    Risposta:
    Le analisi previste dalla legislazione italiana sono riportate nel D. Lgs n. 179 del 2004 e sono il recepimento di una direttiva comunitaria. Per commercializzare il miele non è obbligatorio farlo analizzare, tuttavia le caratteristiche fisico-chimiche devono rientrare nei limiti previsti dalla legge:



    PARAMETRO

    UNITÀ MISURA

    CODICE

    TECNICA DI PROVA/NORMATIVA

    Acqua

    g/100g

    PDP/02

    Analisi rifrattometrica
    DM 25/07/2003 GU n° 185 11/08/2003 pag 30

    Attività diastasica

    Unità Schade/g

    PDP/10

    Analisi spettrofotometrica
    DM 25/07/2003 GU n° 185 11/08/2003 pag 47

    Conducibilità elettrica

    mS/cm

    PDP/11

    Analisi conduttimetria
    DM 25/07/2003 GU n° 185 11/08/2003 pag 38

    Idrossimetilfurfurale (HMF)

    mg/kg

    PDP/13

    HPLC
    DM25/07/2003 GU n° 185 11/08/2003 pag 51

    Fruttosio, Glucosio, Saccarosio, Somma di fruttosio glucosio

    g/100g

    PDP/15

    HPLC
    DM 25/07/2003 GU n° 185 11/08/2003 pag 27 + PDP/15

    pH, acidità libera, acidità combinata (lattoni), acidità totale

    meq/kg

    PDP/05

    Analisi potenziometrica
    DM 25/07/2003 GU n° 185 11/08/2003 pag 42

    Sostanze insolubili in acqua

    g/100g

    PDP/03

    Analisi gravimetrica
    DM 25/07/2003 GU n° 185 11/08/2003 pag 35
  3. Vuoi sapere se il tuo miele è un "buon" miele?

    Risposta:
    Se  intendi  conoscre il parere di un'esperto puoi richiedere l'analisi sensoriale semplificata. La esegue un iscritto all'albo nazionale degli esperti in analisi sensoriale del miele;  ti descriverà il prodotto e formulerà una valutazione complessiva di qualità. Se invece vuoi il giudizio di un panel  e vuoi sapere quanto il tuo prodotto corrisponde agli standard di riferimento e sapere se sono presenti difetti oggettivi, richiedi l'analisi sensoriale di rispondenza. Ti interessa una descrizione organolettica del tuo prodotto? in questo caso l'analisi giusta è la sensoriale descrittiva. Gli esperti iscritti all'albo chiamati ad analizzare il tuo miele saranno almeno 5.

     

    PARAMETRO

    CATEGORIA

    CODICE

    TECNICA DI PROVA/NORMATIVA

    Analisi descrittiva semplificata

    Analisi sensoriale

    MDP/74

     

    Sensoriale di rispondenza

    Analisi sensoriale

    PDP/09

    Conformità organolettica
    DM 17932 05.12.2008 + PDP/09 rev. 19 2014

    Sensoriale descrittiva

    Analisi sensoriale

    PDP/09

    Profilo organolettico
    DM 17932 05.12.2008 + PDP/09 rev. 19 2014

Valle d'Aosta Piemonte Lombardia Trentino - Alto Adige Estero Friuli - Venezia Giulia Veneto Emilia-Romagna Toscana Liguria Marche Umbria Abruzzo Lazio Campania Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Puglia Puglia Puglia