banner logo
banner logo
 > LE FRODI NEL MIELE

Sono on-line e scaricabili gli interventi relativi al work-shop dedicato alle frodi nel miele (19 ottobre 2015),  una giornata tecnico-divulgativa pensata dal CREA-API per approfondire un tema attuale con i maggiori esperti del settore.


Niki Lasorsa (ISMEA)
Miele, la dimensione economica del comparto e il ruolo dell’Italia

Roberto Colombo (CREA-API)
Frodi sulla composizione fisico-chimica del miele

Gian Luigi Marcazzan (CREA-API)
Analisi sensoriale ed etichettatura

Lucia Piana (Piana Ricerca e Consulenza srl)
Frodi sull’origine botanica e geografica

Katja Bohm (Intertek Food Services GmbH)
Elementi microscopici estranei presenti nel sedimento di mieli adulterati

Caroline Indorf (Intertek Food Services GmbH)
Il rapporto isotopico 13C/12C come indicatore della presenza di zuccheri esogeni

Sonia Scaramagli (COOP Italia)                                    
Il progetto «Eracles» - Il naso elettronico: applicazioni al miele


Roberto Piro (IZSVe)                                                  
Tecniche di screening per l’individuazione delle frodi

Gianluca Baiocchi (CSF)                                          
Le frodi: il punto di vista della legge

Oreste Gerini (MiPAAF - ICQRF)                                  
L’attività di controllo dell’Ispettorato nel settore del miele

Giancarlo Quaglia (Floramo Corporation Italy)                  
La valutazione del rischio ai fini della prevenzione e identificazione delle frodi

Francesco Panella (Unaapi)                                        
Mercato internazionale del miele



09/03/2016

Valle d'Aosta Piemonte Lombardia Trentino - Alto Adige Estero Friuli - Venezia Giulia Veneto Emilia-Romagna Toscana Liguria Marche Umbria Abruzzo Lazio Campania Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Puglia Puglia Puglia